comunicato.welfareminori.ufficiale

Sei misure urgenti per i minori maltrattati

COMUNICATO STAMPA – 21/12/16

Legge di stabilità regionale: 6 misure urgenti per i minori maltrattati
la proposta dei venticinque coordinamenti

Il tavolo “Un welfare per i Minori”, in occasione della discussione della legge di stabilità regionale, ha inviato nei giorni scorsi al Consiglio Regionale del Veneto e alla Giunta Regionale un documento. La nota contiene 6 proposte urgenti sulla situazione delle politiche regionali in tema di tutela, cura e protezione dei minori e delle loro famiglie, specie in situazioni di maltrattamento e abuso. Queste le proposte del tavolo nei sei ambiti:

1. CENTRI SPECIALISTICI PER LA PROTEZIONE E CURA DEI BAMBINI VITTIME DI ABUSO O MALTRATTAMENTO: apprezzato il Provvedimento per la riattivazione delle Equipe specialistiche Provinciali, serve potenziarne gli stanziamenti per garantire la continuità del servizio.

2. PIANO REGIONALE PER INFANZIA, ADOLESCENZA E FAMIGLIA: serve uno stanziamento di idoneo finanziamento; fino al 2008 l’ex P.i.a.f. Regionale ha incentivato gli investimenti in progetti locali attraverso il cofinanziamento.

3. CONSULTORI FAMILIARI e SERVIZI PER L’ETÀ EVOLUTIVA: buona parte delle risorse vengono assorbite da interventi di tutela minorile; serve un maggiore finanziamento. L’aggravarsi delle condizioni di disagio socio-economico in regione ha aumentato l’impegno richiesto per le gravi patologie relazionali ed il maltrattamento intrafamiliare; sono diminuite sempre più le risorse per la presa in carico e la cura.

4. COMUNITÁ PER MINORI e AFFIDAMENTO FAMILIARE: serve ripristinare il cofinanziamento agli enti locali per la spesa relativa ai minori inseriti nelle Comunità, negli ultimi anni azzerato; rileviamo casi di minori privati delle cure minime necessarie. Si chiede di mantenere od incrementare lo stanziamento per i contributi alle Famiglie affidatarie e alle Reti familiari, e di garantire il mantenimento dei Casf locali.

5. VIOLENZA INTRAFAMILIARE NEI CONFRONTI DELLE DONNE E DEI MINORI: si chiede il potenziamento dei Consultori Familiari, dei Centri antiviolenza, delle residenze di accoglienza.

6. OSSERVATORIO REGIONALE SUI MINORI (C.F.-SEE): si chiede di riattivare con idoneo finanziamento l’Osservatorio, strumento di programmazione regionale e di coinvolgimento del privato sociale nel miglioramento delle politiche per i minori.

Per approfondimenti ed interviste:
Segreteria del tavolo Un welfare per i Minori
welfareperiminori@gmail.com
380.1952442

 

“Un welfare per i minori” è la rete di 25 enti, associazioni e coordinamenti, rappresentativi di centinaia di realtà venete del sociale, del volontariato, del mondo professionale e della scuola. Sono riunite insieme dalla necessità di affrontare con urgenza il fenomeno del maltrattamento dei minori.

www.unwelfareperiminori.org

Hanno redatto il documento fondativo:
ANEP – Associazione Nazionale Educatori Professionali
Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII
Azienda Ulss 15 Alta Padovana
Caritas del Veneto
CNCA – Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza
CNCM – Coordinamento Nazionale Comunità per Minori
Opera Don Calabria
Ordine degli Assistenti Sociali del Veneto
Ordine degli Psicologi del Veneto
Reti di famiglie affidatarie

Aderiscono al documento fondativo:
AGESCI – Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani
AIAF Veneto – Associazione Italiana Avvocati per la Famiglia e per i Minori
ANDIS – Associazione Nazionale Dirigenti Scolastici
Ass.NAS – Associazione Nazionale Assistenti Sociali
CISMAI – Coordinamento Servizi Contro il Maltrattamento e l’Abuso all’Infanzia
Consorzio Arcobaleno
FIMP – Federazione Italiana Medici Pediatri
FORUM Veneto delle Associazioni Professionali della Scuola (ADI, AIMC, ANDIS, ANFIS, CIDI, DISAL, Lega Ambiente Scuola e Formazione, MCE, PROTEO)
Ispettoria Salesiana San Marco
Legacoop Veneto
Libera Veneto
SCS/CNOS – Salesiani per il sociale
Università di Padova, DPSS – Dipartimento di Psicologia e Scienze della Socializzazione
Villaggio SOS di Vicenza

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>