Una “Via ai Diritti dei Bambini” in ogni comune del Veneto.

Prosegue la proposta indirizzata ai 579 Comuni del Veneto di intitolare una via, un parco o altro luogo significativo della città ai Diritti dei Bambini.
Attorno a questa proposta le realtà territoriali potranno sviluppare nel mese di maggio iniziative diversificate, di approfondimento, testimonianza, ma anche di festa e presenza nelle piazze. Il denominatore comune è la promozione di una cultura dell’infanzia.

Ad oggi hanno aderito all’iniziativa i seguenti comuni: Comune di Albettone, Comune di Arzergrande, Comune di Badia Polesine, Comune di Bassano del Grappa, Comune di  Belluno, Comune di Bovolenta, Comune di Brugine, Comune di Cadoneghe, Comune di Castelgomberto, Comune di Cervarese Santa Croce, Comune di Chioggia, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Codevigo, Comune di Costa di Rovigo, Comune di Curtarolo, Comune di Dueville, Comune di Jesolo, Comune di Lusia, Comune di Mogliano Veneto, Comune di Musile di Piave, Comune di Occhiobello, Comune di Padova, Comune di Pederobba, Comune di Piombino Dese, Comune di Pressana, Comune di Quinto Vicentino, Comune di Rovigo, Comune di San Fior, Comune di San Pietro di Morubio, Comune di Spresiano, Comune di Stienta, Comune di Treviso, Comune di Trissino, Comune di Urbana, Comune di VeneziaComune di VeronaComune di Vicenza.

Download vademecum

Una via ai “Diritti dei Bambini” in ogni Comune del Veneto.
Scarica il vademecum dell'iniziativa.

mappatura.idirittifannostrada